logo1

Taglio del nastro per il nuovo padiglione di Auxologia di Piancavallo

 

La nuova struttura ha 33 posti letto. Presenti i vertici regionali che nell'occasione hanno visitato l'ospedale. Assessore Saitta: <Siamo nelle condizioni di riprendere il cammino con Istituto Auxologico Italiano>. 

 
 
piancavallo taglionastro1
Taglio del nastro per il nuovo padiglione della divisione di auxologia dell’ospedale di Piancavallo dell’Istituto Auxologico Italiano. Per l’occasione accanto ai vertici dell’istituto anche gli assessori regionali a sanità e bilancio Saitta e Reschigna e il direttore generale dell’Asl Caruso. 
<Una divisione a misura di bambino>  ha spiegato il responsabile di auxologia e riabilitazione auxolologica dell’Istituto, il prof. Alessandro Sartorio che ha proseguito:<Una divisione che ha tutti i servizi a disposizione in un’unica struttura, questa è un’arma vincente per un risultato efficace>. 33 i posti letto, sempre occupati da giovani che arrivano da tutta Italia. <E’ una divisione in continua crescita e che ha più di 50 anni> ha concluso. 
Accanto al nuovo padiglione dedicato a bambini e ragazzi con obesità severa e disturbi del comportamento alimentare, riqualificati anche i reparti per adulti. 
<Per dare un numero molto emblematico – ha affermato Mario Colombo, direttore generale di Istituto Auxologico Italiano – negli ultimi 5 anni abbiamo speso quasi 20 milioni di euro in investimenti per la ricerca e per l’attività sanitaria. Il volto di Piancavallo è completamente cambiato, l’ospedale è quasi interamente ristrutturato, manca solo un piano ma anche quest’ultimo nel giro di qualche mese sarà riportato ad uno standard qualitativo per i lavoratori e per i pazienti assolutamente adeguato. Quella di oggi è stata anche l’occasione per mostrare alla Regione questi investimenti che sono stati fatti per il lavoro del territorio, per i pazienti del territorio>.
Rimarcato il legame di Auxologico con la zona <Siamo nati qui e siamo interessati a rimanere qui> ha esordito il Presidente Michele Colasanto; durante il confronto con i vertici regionali che hanno visitato l’intera struttura Colombo ha evidenziato la sofferenza di Piancavallo legata al piano di rientro, uno step però ora superato dalla Regione; ha chiesto pari dignità con il pubblico, di essere considerati un’opportunità, un tassello della sanità locale nell’ottica della futura organizzazione con l’ospedale nuovo e ancora la certezza delle regole. 
<Il vostro è un servizio sanitario a tutti gli effetti e non sempre il pubblico può fare tutto, è giusto collaborare, siamo nelle condizioni di riprendere il cammino> la risposta di Saitta. <Potete contare- ha concluso l’assessore – sulla ripresa di un rapporto doveroso, giusto, di stima>. 
 
Pin It

GUARDA LA TV LIVE

 

Questo sito consente l'invio di cookie di terze parti.
Se acconsenti all'uso dei cookie fai click su OK, se vuoi saperne di piú o negare il consenso fai click su leggi informativa